Cerca

Il Balloon Museum a Roma: tutte le info per visitarlo con i bambini

Balloon Museum a Roma

Ci sono eventi sui quali si nutrono grandi aspettative per poi rimanere delusi. Ci sono eventi invece che non deludono le aspettative, anzi lasciano piacevolmente sorpresi. È il caso della mostra Let’s Fly del Balloon Museum a Roma.

Noi lo abbiamo visitato con i bambini e vi raccontiamo la nostra esperienza.

Il Balloon Museum è il primo museo al mondo composto completamente da balloon e inflatable art. (Inflatable vuol dire gonfiabile).

Ma cosa significa esattamente? Significa che al Balloon Museum troverete installazioni interattive completamente fatte di palloncini. In pratica il sogno ad occhi aperti di ogni bambino ma anche di ogni adulto che ha voglia di un po’ di leggerezza.

 

La nostra esperienza al Balloon Museum

La mostra è ospitata all’interno del Pratibus District nel quartiere Prati. Il Pratibus district è un’ex rimessa degli autobus riqualificata e trasformata in una location industriale. Location che si presta benissimo a questo progetto dal sapore così pop.

Ad accoglierci all’ingresso un tunnel che introduce alla mostra con un soffitto pieno di palloncini: let’s fly appunto.

Una volta all’interno la prima installazione è Knot, dell’artista francese Cyril Lancelin, una struttura tridimensionale che riproduce un nodo attraverso il quale si può camminare. L’opera era stata esposta precedentemente anche a Melbourne.

La seconda installazione che abbiamo incontrato è stata in assoluto la più bella, immersiva e divertente, quella da cui non saremmo mai andati via.

Si tratta di Hypercosmo nata da un’idea del duo creativo italiano Quiet Ensemble. L’installazione rappresenta un mondo parallelo in cui il cielo e la terra sono in comunicazione mettendo al centro l’uomo. Praticamente vi troverete davanti una gigantesca piscina di palline in cui vi potrete immergere completamente. Guardando il soffitto vedrete ancora palloncini, tutti rigorosamente bianchi.  Grazie a giochi di luce, proiezioni e suoni vi sentirete trasportati in un’altra dimensione. Per i bambini sarà un’esperienza unica, soprattutto perché non capita tutti i giorni di entrare in una piscina di palline gigante con i propri genitori.

Un’altra installazione interattiva molto amata dai bambini è Canopy creata dalla Pneuhaus & Bike Powered Events. Pedalando su una bicicletta collegata ad una sorta di grande ombrello, la forza esercitata farà aprire e illuminare l’ombrello. Lo scopo dell’opera è sensibilizzare il pubblico sul tema dell’energia consapevole ma con i bambini si trasformerà in un’esperienza molto divertente.

Un’altra opera ad altissimo impatto è Never Ending Story dei Motore Fisico, una infinity room piena di palline sospese in cui entrando perderete i normali riferimenti spaziali. L’effetto meraviglia è assicurato.

All’interno di Let’s Fly troverete anche la Balloon street, una zona in cui sono riprodotti set fotografici, sculture, cani da portare al guinzaglio, quadri, tutto rigorosamente fatto di palloncini, ma potrete anche fare un salto al balloon e al flower bar.

Le opere esposte sono molte di più e tutte insieme ci hanno fatto trascorrere un’ora e mezza in totale spensieratezza, facendo tornare noi adulti bambini e riempiendo allo stesso tempo gli occhi dei bambini di stupore.

Il Balloon Museum a Roma e la tutela dell’ambiente

Il progetto è stato pensato e pianificato in modo da minimizzare la propria impronta ambientale sul territorio Le opere, gli allestimenti e gli arredi faranno parte di un programma di riutilizzo o riciclo per la riduzione dell’utilizzo delle materie prime, con un’attenzione particolare al corretto smaltimento dei rifiuti prodotti.

 

Il Balloon Museum e le norme di sicurezza

All’interno del Balloon Museum sono adottate delle misure di sicurezza molto precise in modo da garantire il divertimento di tutti in piena tranquillità.

Gli ambienti (anche la piscina con le palline) sono sanificati ogni giorno e per entrare è obbligatorio indossare dei copriscarpe che vengono forniti dallo staff.

Ci sono distributori di gel in molti punti e a terra sono indicati i percorsi di entrata e uscita.

Balloon Museum a Roma biglietti e informazioni pratiche

Noi lo abbiamo visitato in un giorno feriale e non abbiamo trovato confusione, questo ci ha permesso di non fare fila alle attrazioni e di divertirci di più. Se invece pensate di visitarlo nel fine settimana è consigliabile acquistare i biglietti on line per evitare file all’ingresso.

  • Dove: Pratibus District , Viale Angelico 52 a Roma
  • Quando: Dal Lunedì al Venerdì 16-21, Sabato e Domenica 10-21. Prorogata fino al 3 Aprile
  • Biglietti: Giorni feriali € 13 per gli adulti ed € 6 per i bambini fino agli 8 anni. Giorni festivi € 15 per gli adulti ed € 8 per i bambini fino agli 8 anni. Bambini 0-3 anni gratuiti.
  • I biglietti possono essere acquistati sul posto ma è consigliabile acquistarli on line, soprattutto nel week end. I cani sono  ben accetti.
  • Per tutte le info https://www.balloonmuseum.it/

 

 

 

Leggi anche L’impero dei Dinosauri all’Orto Botanico

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.