Cerca

Roma con i bambini: i luoghi da non perdere

Cosa vedere a Roma con i bambini? Tutti conosciamo i monumenti più famosi di Roma: il Colosseo, Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, il Pantheon …

Esiste però un altro volto di Roma: quella dei bambini. Ci sono dei luoghi di Roma che i bambini amano particolarmente perché sono pensati appositamente per loro oppure perché racchiudono la poesia e la magia di questa città, magia che i bambini spesso sanno cogliere meglio degli adulti.

Ecco a voi alcuni luoghi di Roma davvero speciali da vedere con i bambini … sia che siate romani, sia che siate turisti che stanno organizzando una vacanza in una delle città più belle del mondo.

 Villa Borghese

E’ uno dei parchi pubblici più grandi di Roma e si trova nel cuore della città. Villa Borghese offre ai bambini una serie di esperienze uniche e divertenti. Una tappa in questo parco è d’obbligo se siete a Roma con i bambini.

A Villa Borghese potrete fare un giro in barca al tempio di Esculapio, noleggiare un risciò, vedere uno spettacolo teatrale al San Carlino, osservare da vicino un orologio ad acqua, godere di un panorama incredibile da una delle terrazze più belle di Roma …

Villa Borghese ospita anche il Bioparco di Roma.

Leggi il nostro articolo su  tutte le esperienze che si possono fare a Villa Borghese con i bambini.

Come arrivare: Villa Borghese si raggiunge con la metropolitana Linea A scendendo alle fermate Flaminio o Spagna, oppure col tram numero 19.

 

  Il laghetto dell’E.u.r

Il laghetto dell’Eur è un lago artificiale circondato da bellissimi giardini e si trova nel quartiere dell’Eur. Nel week-end il laghetto si riempie di bambini a piedi e in bicicletta e l’atmosfera è proprio quella da domenica in famiglia. Anche qui lo spazio e le cose da fare non mancano, le due sponde del lago offrono infatti tante attività per i bambini. Il Laghetto è uno dei posti più amati dai bambini di Roma ed è parte integrante dell’infanzia dei loro genitori (compresa la mia).

Una delle zone più belle del lago è il Giardino delle Cascate che si raggiunge percorrendo  la Passeggiata del Giappone. Il Giardino delle Cascate è  è stato riaperto al pubblico e restituito ai romani nel 2017 ed è formato da una grande e scenografica cascata centrale e tutto intorno fontane e giochi d’acqua, i bambini ne restano sempre molto affascinati.

A Settembre 2021 ha aperto al Laghetto “La Barcheria”, il molo del lago  in cui ci si può fermare per un pranzo e dove noleggiare simpatici pedalo’ a forma di cigno oppure salpare per una gita in battello sul laghetto.

 

Se invece avete voglia di un gelato c’è lo storico Bar Giolitti e lì a pochi passi un parco gonfiabili .

Le due sponde del lago sono unite da un ponte in cui i bambini adorano fermarsi per dare da mangiare alle papere che popolano il lago.

Una volta attraversato il ponte vi troverete nel lato del parco che affaccia su Viale America, qui ci sono giochi per i bambini e anche una piscina estiva, la Piscina delle Rose, che ospita anche il circolo canottieri.

Tra fine Marzo ed inizio Aprile la passeggiata del Giappone fiorisce grazie agli alberi di ciliegio che si trovano nel parco (lato Giolitti), dando vita al fenomeno dell’Hanami. Se vi trovate a Roma in quei giorni vi consiglio di organizzarvi per un pic-nic all’ombra dei ciliegi in fiore, sarà un’esperienza indimenticabile. Gli alberi di ciliegio sono un regalo della città di Tokyo  che nel 1959 ne dono’ a Roma ben 2500 come simbolo di amicizia tra i due paesi.

Il laghetto dell’Eur è un luogo che vi consiglio per uscire fuori dai soliti circuiti turistici della città e vivere insieme ai vostri bambini qualche ora in uno dei posti più amati dai romani.

Come arrivare: IL Laghetto dell’Eur si può raggiungere con la metropolitana Linea B, scendendo alle fermate Fermi o Palasport.

 

 Luneur Park

Il Parco del Luneur ha una storia molto particolare:  nasce come parco di divertimenti per ragazzi e adulti e dopo un periodo di grande splendore negli anni 80 e 90, nel 2008 è stato chiuso e lo è rimasto per molti anni.  Ha poi riaperto nel 2016 in una veste completamente rinnovata. E’ ora un parco giochi dedicato solo ai più piccoli (consiglio fino agli 8/9 anni). Il Luneur Park è tutto a misura di bambino.

Le attrazioni sono 25 e vanno dal brucomela, allo spinner, alla barca matta e sono accessibili in base dell’altezza dei bambini. L’attrazione più famosa è la ruota panoramica luminosa che è molto amata non solo dai bambini ma anche dagli adulti.

Vi consiglio di acquistare il biglietto che comprende tutte le attrazioni, anche se è possibile pagare anche solo l’ingresso o le attrazioni singolarmente.

Il parco in alcuni momenti dell’anno, come ad Halloween e a Natale, viene vestito a festa e vengono organizzati spettacoli ed eventi a tema. All’interno del parco è anche possibile organizzare feste di compleanno. Se volete fermarvi a pranzo,  per la gioia dei bambini,  c’è anche un Mc Donald’s.

Il parco non è aperto tutti i  giorni. Per tutte le info sulle aperture e i biglietti Luneur Park

Come arrivare: La fermata della metropolitana più vicina è Eur Magliana (Linea B), bisognerà poi camminare per circa 500 metri costeggiando il circolo sportivo delle Tre Fontane.

 

 Il quartiere Aventino

L’Aventino è un quartiere residenziale del centro di Roma e  sorge su uno dei 7 colli, da cui prende il nome, a due passi dalle Terme di Caracalla e dal Circo Massimo.

Il Quartiere Aventino non è uno dei primi luoghi che viene in mente se si pensa al divertimento dei bambini, ma ve lo consiglio perché custodisce una delle magie di Roma.

Raggiungendo infatti Piazza dei Cavalieri di Malta troverete un grande cancello verde e probabilmente molte persone in fila … Sbirciando attraverso la serratura del cancello avrete una prospettiva davvero speciale sulla Cupola della Basilica di San Pietro.

Dal buco delle serratura si vede infatti chiaramente la cupola al centro degli alberi del giardino del Priorato dei Cavalieri di Malta. I bambini si divertono sempre molto a fare questa scoperta. Purtroppo il cancello si apre solo su prenotazione scrivendo a questa mail: visitorscentre@orderofmalta.int

A 400 metri dal “Buco della Serratura”, percorrendo Via di Santa Sabina raggiungerete uno dei parchi più belli di Roma: il Giardino degli Aranci. E’ un parco incantevole, con una vista unica sul centro e sul lungotevere.

L’Aventino è anche il quartiere del Roseto Comunale, che ospita più di 1000 varietà di rose, si trova in Via di Valle Murcia 6.

Come arrivare: Il quartiere Aventino si raggiunge con la metro linea B, fermata Circo Massimo.

Il Giardino degli aranci

 

 Museo Explora

A Roma esiste un museo completamente dedicato ai bambini, è il museo Explora: il museo dei bambini.

All’interno del grande padiglione espositivo i bambini troveranno strumenti, laboratori e giochi che hanno lo scopo di sviluppare la loro intelligenza e curiosità: un’ampia vasca dove fare esperimenti e giochi d’acqua, un grande camion dei pompieri per comprendere meglio i mestieri e la società, un orto con frutta e ortaggi in legno per avvicinare i bambini alle tematiche ambientali, un supermercato in miniatura per insegnare ai bambini, attraverso il gioco di ruolo, cosa e come mangiare.

All’interno del padiglione c’è anche un exhibit interattivo per insegnare ai bambini il riciclo della plastica e un percorso formato da 11 postazioni gioco su tre macro temi: stereotipi, diritti e doveri, uguaglianza e unicità.

Se la visita al museo vi ha fatto venire appetito, fuori dal padiglione è possibile mangiare un’ottima pizza da “L’antica pizzeria da Michele” una delle sedi romane della famosa pizzeria napoletana.

Per tutte le info: Museo Explora

Come arrivare: Il museo Explora si torva a pochi metri da Piazza del Popolo e si raggiunge con la metro A fermata Flaminio.

  Garbatella

La scala degli innamorati

La Garbatella è uno dei quartieri più belli di Roma. E’ stata progettata e realizzata negli anni 20 come quartiere giardino e decisamente lo è ancora. A Garbatella ci sono i lotti, complessi di case basse concepite come microcosmi dove gli abitanti condividono gli spazi comuni che sono giardini, orti, stenditoi, luoghi dove i bambini possono giocare tranquilli.

E’ impossibile non innamorarsi di Garbatella. Una visita al quartiere della Garbatella piacerà molto ai bambini perché entrare in un lotto è come entrare in un labirinto segreto tra scale, giardini e piccoli vicoli. I nomi dei luoghi più famosi del quartiere poi sembrano usciti dalle favole: la fontana Carlotta, la scala degli innamorati, la scoletta … sembra un paese di altri tempi all’interno di una grande e caotica città come Roma.

Garbatella è anche uno dei quartieri principali della street art romana e in giro per il quartiere troverete splendidi murales realizzati da artisti internazionali.

Alla Garbatella sono stati girati anche film e serie tv, come la famosa  serie ” I Cesaroni”, a Piazza Giovanni de Triora potrete fermarvi  a  prendere un caffè proprio al bar del Cesaroni, che ne ha conservato il nome. Un altro posto molto particolare da visitare con i bambini in zona è il Romeow Cat Bistrot, un ristorante vegano, aperto anche per merende e aperitivi, in cui i padroni di casa sono 6 gatti (ex randagi provenienti da una onlus), che accolgono i piccoli clienti incuriositi.

Cicero in Rome organizza anche visite guidate per bambini La Garbatella con i bambini

Come arrivare: La Garbatella si raggiunge in metropolitana linea B, scendendo alla fermata “Garbatella”.

 

 L’Orto Botanico di Roma

L’Orto Botanico è uno dei polmoni verdi della città ma è anche uno dei musei del dipartimento di Biologia ambientale dell’Università la Sapienza e sorge nei giardini di Villa Corsini.

All’interno dell’Orto Botanico i bambini possono imparare molto sulla natura e la botanica perchè all’interno del giardino sono custodite tantissime specie di piante diverse provenienti da tutto il mondo.

Ci sono le serre con le piante grasse, il giardino giapponese, la foresta di bambù, c’è addirittura “Il Butterfly Eden” in cui osservare centinaia di farfalle e falene tropicali che volano in libertà.

All’interno dell’Orto Botanico vengono organizzati anche molti eventi per i bambini e nel week end è possibile partecipare alle visite guidate organizzate direttamente sul posto. Per organizzare al meglio una visita, leggi il nostro articolo sull’Orto Botanico di Roma.

Come arrivare: L’Orto Botanico si raggiunge con il tram n.8 dalla Stazione Trastevere oppure con gli autobus 23 e 280.

 

 

 

2 Replies to “Roma con i bambini: i luoghi da non perdere”

  1. Dewi Cristiano says: Febbraio 5, 2022 at 7:14 am

    La fermata di circo massimo per Aventino è linea B non A. Comunque bell’articolo, grazie!

    1. Noemi Mazzaroni says: Marzo 11, 2022 at 3:36 pm

      Grazie per la segnalazione, abbiamo corretto:)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.