Cerca

Turismo Lazio, due notti gratis in albergo e sconti su attività ed esperienze

«Più notti, più sogni. + Experience» è l’iniziativa dell’Assessorato al Turismo della Regione Lazio per il rilancio turistico del 2022 valida fino al 30 novembre. E in estate parche anche Vivi parchi del Lazio, con tante iniziative gratuite per famiglie e non solo.


Tutti i turisti italiani e stranieri, nonché i residenti avranno la possibilità di prenotare le proprie vacanze nel Lazio ricevendo fino a due notti di soggiorno in omaggio e  sconti su attività e servizi turistici.

La Regione regala un pernottamento in più, se ne vengono prenotati e utilizzati due o tre nella stessa struttura ricettiva, e regala due notti di soggiorno in più, se ne vengono prenotate e utilizzate cinque. Inoltre, viene offerta la possibilità di vivere un’esperienza di viaggio a 360 gradi, unica e personalizzata, attraverso le experience, attività e servizi turistici, i cui costi sono finanziati in modo rilevante dalla nostra Regione generando uno sconto significativo ai viaggiatori.

Quali strutture aderiscono al voucher turismo Lazio?

Sono complessivamente oltre 300 le strutture ricettive, tour operator e agenzie di viaggi aderenti all’iniziativa, con una distribuzione capillare su tutto il territorio regionale. Per prenotare è necessario contattare le strutture ricettive e gli operatori elencati sul sito Visit Lazio.

Al via ‘Parchi nel Lazio-l’estate è qui’

#Viviparchidelazio, è questo l’hashtag scelto per raccontare il programma Parchi nel Lazio – L’estate è qui lanciato questa mattina allo spazio WeGil dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dall’Assessora alla Transizione Ecologica, Roberta Lombardi, e dall’Assessora al Turismo, Valentina Corrado. Tantissimi eventi gratuiti in programma da luglio a settembre: dalle escursioni archeologiche ai laboratori naturalistici, per scoprire la biodiversità, i paesaggi, la storia, l’archeologia; alle attività per bambini, dalle visite guidate in luoghi sconosciuti, ai trekking, alle attività sportive, ai disegni sulla sabbia; fino alla degustazione dei prodotti tipici della Regione Lazio a marchio “Natura in Campo”.

“Dopo lo straordinario successo dell’edizione dello scorso anno, la prima dopo la pausa imposta dal Covid, sono molto felice di presentare la nuova edizione di ‘Parchi nel Lazio – L’estate è qui’, un programma fitto di eventi per vivere in modo diverso l’immenso patrimonio dei nostri Parchi. Crediamo moltissimo in questo progetto di animazione territoriale, perché tiene insieme sviluppo economico, promozione e valorizzazione del Turismo, sostenibilità e rispetto per l’ambiente. Oltre a esprimere, naturalmente, un eccezionale valore sociale. Una bellissima opportunità che offriamo a tutti i cittadini, alle famiglie e in particolare ai più giovani, che potranno scoprire luoghi di eccezionale bellezza della nostra regione dal punto di vista naturale, paesaggistico e per le testimonianze archeologiche e storico-culturali. Mettere tutto questo a disposizione delle comunità del Lazio e dei turisti, attraverso iniziative artistiche e culturali, è un bellissimo modo per ricongiungerci con la natura e imparare a rispettarla meglio” ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Il cartellone di #Viviparchidelazio

castelli romani

Il Lazio può vantare 104 aree protette; 16 parchi regionali, 2 aree marine protette, 3 parchi nazionali, 31 riserve regionali, 4 riserve statali, 48 monumenti naturali, che con le aree contigue, per una superficie protetta di circa 256.020 ettari del territorio laziale.

Il cartellone delle oltre 800 attività di ‘ViviParchiDelLazio’ è consultabile direttamente sul portale parchilazio.it, un’offerta ampia, gratuita, immersa nella natura di tutte le province del Lazio, con l’obiettivo di moltiplicare, per cittadini, Comuni e operatori del settore, le opportunità legate al turismo sostenibile e di prossimità.

Tornano le attività estive in riva al mare con “Sotto il Cielo del Castello di Santa Severa“, la rassegna promossa dalla Regione Lazio e organizzata dalla società LAZIOcrea, in collaborazione con ATCL -Circuito Multidisciplinare del Lazio. Oltre 160 eventi tra concerti, teatro, comedy, mostre, conferenze, attività sportive del CONI Lazio e tante attività organizzate dalla Direzione regionale Ambiente della Regione Lazio: laboratori per grandi e bambini, le escursioni naturalistiche, l’archeotrekking, l’aqua exploring, le degustazioni con i prodotti a marchio “Natura in Campo”.

Tra gli eventi più suggestivi in calendario ci sono “Il Castello a pedali – È musica per l’Ambiente!” dei Tetes de Bois con Andrea Satta e Capone e Bungt Bangt; le visite guidate al Sito archeologico di Pyrgi, insieme agli studenti dell’Università La Sapienza di Roma, grazie all’importante collaborazione avviata ormai da alcuni anni con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale, e la Sapienza, nell’ambito del progetto di sistema realizzato con LAZIOcrea per la promozione e la valorizzazione del territorio tra la riserva di Macchiatonda, il Monumento Naturale di Pyrgi e del sito archeologico dell’abitato dell’antico porto etrusco di Pyrgi, fino ad arrivare al complesso del castello di S. Severa.

E ancora “Natura e Arte“, un nuovo percorso per il progetto di sistema “I Sentieri della Natura – In cammino nelle aree protette del Lazio“. Lo sguardo e la matita di 6 artisti naturalistici per un inedito sentiero esperienziale, realizzato, nell’ambito della collaborazione con Laziocrea spa, per il polo di attrazione naturalistico, storico e culturale, che va dalla Riserva Naturale di Macchiatonda, al Monumento Naturale di Pyrgi, fino ad arrivare al Complesso monumentale del Castello di Santa Severa. E infine c’è un importane nuovo progetto del sistema delle Aree Naturali Protette che parte in questi giorni: “Lazio uomo e natura”, il vlog delle aree naturali protette del Lazio. Una collana di videoguide per conoscere e visitare Parchi, Riserve e Monumenti Naturali del Lazio, raccontati attraverso le parole di alcuni dei suoi protagonisti: personale degli enti di gestione, appassionati e studiosi.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.