Cerca

Villa Borghese con i bambini: 10 cose da fare

villa Borghese

Roma con i bambini, 10 cose da fare a Villa Borghese. Qual era il fiore più prezioso nel Rinascimento? A che serviva la ragnaia che i Borghese avevano fatto stendere sugli alberi del loro parco? La storia di uno dei più frequentati giardini della capitale ha origine nel Seicento, quando la famiglia Borghese acquisisce una serie di proprietà per farne una principesca dimora con tanto di ippodromo, teatro, giardini esotici, parchi per la caccia e museo di opere d’arte. Ma Villa Borghese non è solo natura, ma anche sport, cultura e attività all’aria aperta.

E’ divertimento puro anche per i bambini!

10 cose da fare a Villa Borghese con i bambini

1. Teatro San Carlino

Il Teatro dei Bambini di Roma inaugurato nel 2004, nasce dal folgorante entusiasmo dei coniugi Michele Vitiello e Vera Zamuner, gestori di alcune sale cinematografiche dal lontano 1978 a Torino. Durante una vacanza in costiera amalfitana, rimasero stupiti dal successo che riscuoteva il teatro dei burattini dei fratelli “Ferraiolo”, famiglia generazionale di burattinai.

Folgorati ed emozionati dalla sagace figura di Pulcinella, che dal palcoscenico elargiva battute conquistando il pubblico presente, presero la decisione di diventare burattinai.

Oggi il Teatro San Carlino è un edificio accogliente e leggero come un origami dove i lucernai lasciano entrare all’interno della sala la luce e il verde degli alberi, consentendo allo spazio teatrale di fondersi con la natura circostante.

Il Teatro San Carlino è ora un luogo dedicato all’infanzia dove Pulcinella e i suoi amici attori, burattini, musicisti e danzatori vivono insieme.

  • Programmazione e biglietti: www.sancarlino.it

2. Gita in barca al tempo di Esculapio

tempio di esculapio

Nel cuore del parco di Villa Borghese si trova una vera e propria oasi di pace, angolo d’ispirazione per artisti, nido d’amore per coppiette innamorate e occasione per giocare all’avventuroso marinaio sulle barche a remi per i bambini,

L’incantevole laghetto con al centro un misterioso isolotto e sopra…il Tempio di Esculapio dedicato al Dio della Medicina in pieno stile neoclassico e intorno un trionfo di affascinanti muse, ninfe e divinità greche.

Per noleggiare una barchetta per un giro sul lago bastano 3 euro a persona ogni 20 minuti di noleggio. Ridotto bambini fino a 110 cm € 1,50. Tutti i giorni dalle 09.30 circa al tramonto.

3. Perdere tempo davanti ad un orologio magico ad acqua

oroogio acqua villa borghese

A due passi dalla famosissima terrazza sul Pincio, nell’omonima Via dell’Orologio, si trova il più famoso orologio ad acqua di Roma, ideato nel 1867 da Giovanni Battista Embriaco, frate domenicano appassionato di orologi e di ingegneria.

Il silenzio, rotto solo dallo scorrere dell’acqua, il ponticello di legno, l’isolotto roccioso e rigoglioso allo stesso tempo su cui si erge l’Orologio, trasportano il visitatore in una dimensione magica, senza tempo; un controsenso se pensiamo all’oggetto di cui stiamo parlando.

Questa ambientazione “scrigno” e la torretta contenente il meccanismo, furono invece ideate da Giacchino Ersoch in perfetto stile rurale, allo scopo di rievocare la foresta.

I bambini saranno rapiti dal meccanismo degli ingranaggi, del pendolo e delle lancette e non faranno caso se ogni tanto l’orologio porta qualche minuto di ritardo!

4. Qual è il mezzo che fa per te?

Oltre alle classiche passeggiate o al jogging nel parco Villa Borghese offre tante divertenti soluzioni: si possono noleggiare biciclette, tandem, biciclette a pedalata assistita, mountain bike, bici da bambino o simpatici risciò da due o più posti, pattini, ciclo-carrozzelle, kart, biciclette a pedalata assistita e pure bighe elettriche.

Disponibili anche caschetti e seggiolini porta bimbo.

Alcuni operati organizzano anche tour in bicicletta all’interno di Villa Borghese, un interessante itinerario all’interno della grande villa, tra storia, arte e natura.

Info: www.ronconibiciclette.it; www.ascolbike.com/

5. Cinema dei piccoli

Ancora troppi romani non conoscono il Cinema dei Piccoli, che all’interno del Parco di Villa Borghese, sin dal 1934 si fa promotore ed organizzatore di piccoli film-festival, per lo sviluppo e la diffusione di un cinema di qualità al servizio dei bambini e che nel 2005 si è visto assegnare dal Guiness World Record Ltd il record di “edificio adibito a cinema più piccolo del mondo”.

Perché non approfittare del weekend per scoprire questo gioiellino noto anche come “Cinema Topolino” in omaggio a un’antica insegna di Mickey Mouse posta sul tetto fino ai primi anni’70, per gustare la sua ricca programmazione del fine settimana?

Info e programmazione: www.cinemadeipiccoli.it/

6. Pausa o pic-nic da vivi Bistrot

Al piano terra della Galleria Borghese, circondati dalla verdeggiante natura del parco di Villa Borghese e avvolti dalle meraviglie del Bernini e del Caravaggio puoi goderti una pausa alla caffetteria che porta l’inconfondibile firma del Vivi Bistrot. Tutti gli ingredienti provengono da agricoltura e allevamento biologici e laddove possibile sono a km 0.

E se vuoi goderti la bellezza e il relax di una giornata al parco en plein air il Vivi Bistrot riempie per te un cestino di prelibatezze: dal pratico Picnic Deluxe al Brunch with Friends.

Info: www.vivibistrot.com

7.Giro sul trenino

Villa Borghese è servita anche da un trenino turistico lillipuzziano molto amato dai bambini.

Tante sono le attrazioni da vedere se non si ha molto tempo o se si è un po’ stanchi: lo zoo, un tempio, una bellissima fontana, il belvedere.

Formula stop and go a 3,00 euro da metà mattina fino al tramonto.

Tre i punti di partenza: davanti la Galleria Borghese, al Pincio e vicino alla Casa del Cinema.

8. Globe Theatre

Inaugurato nel 2003, in occasione dei cento anni di Villa Borghese, gemellandosi virtualmente con la città di Londra, sede dell’originale Globe Theatre, vi vengono rappresentate le tragedie e le commedie elisabettiane sotto la direzione artistica di Gigi Proietti.

 

La pianta circolare, il legno massello di rovere la struttura, i tre ordini di balconate che si affacciano in modo concentrico sul palcoscenico, l’essenzialità delle scene, assicurano un rapporto catartico con le opere del teatro rinascimentale inglese, nella suggestiva cornice di Villa Borghese.

E non mancano le opere elisabettiane per i bambini come “Le tre streghe di Macbeth”.

Info: www.globetheatreroma.com

9. La Casina di Raffalello

bambino disegna

La Casina di Raffaello, nel cuore di Villa Borghese, ospitatata nel bellissimo edificio del ‘500 che si chiamava in origine “Palazzina dell’Alboreto dei Gelsi”, è una ludoteca che l’Amministrazione Comunale ha aperto nel 2006 e dedicato a tutti i bambini dai 3 ai 14 anni di età.

La Casina propone un articolato programma di attività: laboratori didattici, letture animate, presentazioni di libri, mostre temporanee, centri estivi, corsi di formazione, rassegne sull’editoria per l’infanzia e tanto altro.

giochi legno

Dispone di spazi gratuiti fruibili anche a bambini al di sotto dei 3 anni, di sale da affittare per feste di compleanno e di una libreria specializzata dove poter acquistare libri e giochi per l’infanzia, oltre che con uno spazio esterno con bellissimi giochi e costruzioni in legno Richter Spielgerate.

Info: Casina di Raffaello

10. Il Bioparco

pinguini allo zoo

Quando nacque il Giardino Zoologico di Roma all’inizio del secolo scorso (è il giardino zoologico più antico d’Italia), fu riconosciuto da tutti i visitatori come uno dei luoghi più incantevoli di Roma. I motivi non riguardavano solo le collezioni di animali ospitati ma l’effetto del mostrarli, senza gabbie e nell’orto botanico al centro della città, appunto Villa Borghese.

Illustri i suoi ospiti: circa 200 specie animali fra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi provenienti da 5 continenti.

Consultate il programma su www.bioparco.it per conoscere le quotidiane attività proposte per i bambini: giochi tematici e laboratorio interattivi, visite guidate e progetti di educazione ambientale.

 

stefania fracasso viaggiapiccoli

 

 

 

Roma con i Bambini è a cura di Stefania Fracasso

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*